Sagra del Biscotto Castriciano

 Pubblicato il: 20/08/2017 00:00:00 - Ultima revisione: 13 luglio 2018

Agosto a Castroreale tradizionale Sagra del Biscotto Castricianu giunta alla XIX Edizione. La "Sagra del Biscotto Castriciano" o "da Badissa" è dedicata ai biscotti tipici e caratteristici di antichissima tradizione, di forma allungata, la cui ricetta delle suore clarissedel Monastero di S. Maria degli Angeli di Castroreale, rimase segreta per molto tempo.

Tra quei pochi castrensi che possedevano il segreto della ricetta, qualcuno finalmente si decise a trasmetterla. Nascono così due biscottifici che ancora oggi producono la leccornia. Vengono normalmente consumati inzuppati nel latte caldo, o anche nella granita di limone. Nella versione "morbida", ancora caldi di forno, farciti con marmellata o nutella sono una vera leccornia. Semi di anice, cannella, strutto, zucchero, chiodi di garofano, vaniglia, lievito di birra, lievito naturale fatto in casa, farina, acqua e sale sono gli ingredienti, ma su quantità e impasto nessuno si sbilancia.

La ricetta, in passato gelosamente custodita dai panettieri, fornai e pasticceri del paese, è composta da ingredienti esclusivamente biologici e ancora oggi è tramandata con un velo di celata segretezza. La particolarità di questo prodotto è che non contengono nè uova nè latte. Sono prodotti artigianalmente soltanto a Castroreale, ridente città medievale, sita in provincia di Messina, sulle pendici dei monti Peloritani, dove ogni anno viene organizzata la "Sagra" dedicato a questo prodotto tipico. La serata viene allietata da gruppi musicali, e fra una tarantella ed una polka, si può degustare questo prodotto, offerto dai fornai locali.